By Luglio 12, 2017Poesie

Spergiuro

Scorri per leggere

Cuore mio, con tutto il disavanzo
di polveri e di ruggini impaurite
t’ho fatto uno spergiuro per paura
– appena un tentennato cedimento

innaffiato da due gocce d’acquavite –
che fosse corpo e vita e forma pura
per sempre – e non soltanto nel momento
in cui le labbra bevvero dicendo

“Io qui lo prometto, qui perduro”
ma credimi, fu innocua l’impostura
e troppo accidentale il giuramento
perché spettasse a Te la condizione

di annodarti in seno al mio pronome.

Andrew Marini

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi