Amore a mare

By Luglio 11, 2017Poesie

Amore a mare

Scorri per leggere

Amore a mare
al fondo
al corallo rubino
a pescare uno spiraglio
all’abbaglio del mattino
amore a mare
al fondo
ancora al fondo
àncora al fondo
al posto mio che
ti scippo al tuo destino
ti approfitto
ti derido
ti derubo
ti sublimo
amore a mare al fondo al corallo rubino che
rotondo mi tende il trabocchetto
e getta l’amo
e io mi getto
perché non si dia la colpa al tempo
per sottrarsi all’archetipo morale
per sommarsi:
io ti tiro,
tu molli la cima
e m’inghiotti in un sospiro;

tu mi molli,
io tiro la cima
e ti riammiro
e ammaro
amore amaro
salatissimo capogiro

al tuo riparo
al tuo scoglio
all’erba voglio
di quel che disimparo
quando l’onda
tua
rotonda
avvoltola la sponda
quando l’ombra tua
m’infiamma
e in fiaba ti tramuto

e sguaino la mia spada
e sposto in là il tuo spintone
e sosto muto

ad armeggiar nell’illusione,
amore a mare
al fondo
affondi la tua spada nel mio cuore
abbondi la mia bocca di parole
amore a mare al fondo al corallo rubino che
sposti di un’ora il mio ritorno
sposti di un giorno il mio giorno

scambi la notte e il mattino
ti posso ripigliare?
ti posso rapinare?
rimarresti?
amore a mare
che m’arresti
se stai fuori dal cuore
e nella testa
quando l’ombra tua
m’infiamma
e in fiaba ti tramuto
e sguaino la mia spada
e sosto muto
e sposti la partenza di un minuto
e annulli il ritorno
annienti l’attesa
anticipi la resa
a sera notte giorno
amore a mare
al fondo
al fondo
al fondo
affronta
a mani tese il mio
abbandono

rigonfia di pretese
è la banchisa

priva di fiatoni
è la tua riva
e i cavalloni emergono
e m’ergono
e mi poso
posso rimanere?
m’abbracceresti?
amore a mare rimarresti?
tu schiaffi la carena
e io m’ammollo

io ti mollo
e tu sospingi la mia chiglia
ritiro in barca i remi
e mi ribalti

e spingo e spingo e vogo
e tu ti calmi
drenato a terra
mi rimandi
come una conchiglia
allora mi prosciughi
e giungo come naufrago
al tuo fondo
e vedo l’ombra rimpianta
e vedo il suo volto
e vedo il mio volto
il corallo rubino
l’abbaglio del mattino
amore a mare
amaro è il tuo tranello
nell’orbita perpetua del tuo anello!

tu prendi e togli
quanto hai già deciso
tu tendi la tua mano
poi ci avvolgi
e capovolgi
e infine
al fondo
al fondo
al fondo
c’arrendiamo alla sentenza
e senza affanno
senza fiato
senza rimandare la scadenza
restiamo ad ascoltare il tuo respiro
l’onda sale
l’onda scende
l’onda sale
scende
piano
e senza più aspettare
la seguiamo
l’onda sale
scende al fondo
e noi scendiamo.

Andrew Marini

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi